Torna alla home page
Download iPhone Download Android

Canne della Battaglia

Canne della Battaglia

Il noto insediamento, situato a metà strada tra le città di Barletta e di Canosa di Puglia, si sviluppa nella Valle dell’Ofanto.

Canne della Battaglia è il luogo teatro dell’epica battaglia avvenuta il 2 agosto del 216 a.C., durante la Seconda Guerra Punica, tra romani, condotti dai consoli Gaio Terenzio Varrone e Lucio Emilio Paolo, e cartaginesi, e che vide la battaglia di questi ultimi capeggiati da Annibale.

Decisiva fu la manovra a tenaglia dei cartaginesi, che accerchiarono e distrussero quasi completamente un esercito numericamente superiore; per questo è considerata come una delle più grandi manovre tattiche della storia militare e, in termini di caduti in combattimento, una delle più pesanti sconfitte di Roma, seconda solo alla battaglia di Arausio.

A seguito della battaglia di Canne, la città di Capua, un tempo alleata di Roma, e altre città stato, cambiarono alleanza schierandosi con Cartagine.

Questa una storia ancora oggi ben conservata nell’affascinante Parco Archeologico di Canne il quale offre al visitatore numerosi spunti archeologici come la maestosa cinta muraria, il meraviglioso Antiquarium, il museo in cui sono conservati materiali che spaziano dall’età eneolitica al medioevo e dal quale, oltrepassando una porta antica si raggiunge la Cittadella, il luogo dove sono conservati resti di epoca paleocristiana, romana e medievale.

Nei pressi del punto più alto del colle dove è situata Canne, si trovano la Basilica minore e la Basilica maggiore. A sud-est della città invece è situato il villaggio àpulo, in cui è stato ritrovato un ingente quantità di ossa antiche, probabilmente riconducibili all’avvenimento bellico.

Questi straordinari luoghi di grande interesse storico sono meta di turisti, storici e curiosi di tutto il mondo.

http://www.comitatoprocanne.com/