Torna alla home page
Download iPhone Download Android

I luoghi di interesse

Andria

Situata ai piedi di una collina, Andria è celebre per il maestoso Castel del Monte, dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'Unesco e costruito nel XIII sec. per volere di Federico II di Svevia.

Eretto direttamente su un banco roccioso, il castello è caratterizzato da reiterati riferimenti al numero otto e alla forma ottagonale. Affacciate sul cortile ottagonale si dispongono infatti, sia al piano terra che al primo piano, otto sale a pianta trapezoidale che formano un ottagono sui cui spigoli si innestano otto torri di analoga forma. Il castello è inoltre fortemente connotato dalla coesistenza di matrici culturali differenti ma integrate fra loro, tutte connesse alla poliedrica personalità di Federico II.

Diverso dagli altri castelli svevi, particolarmente numerosi in Puglia, Castel del Monte appassiona ancora oggi gli studiosi per la sua incerta destinazione d’uso. Esso svolgeva un ruolo importante all’interno della rete castellare federiciana, come anello di congiunzione fra la linea difensiva costiera e quella dell’entroterra.
Acquistato dallo Stato italiano nel 1876, il castello è oggi sede di mostre, concerti, conferenze e iniziative culturali, ed è il monumento-museo più visitato della Puglia.

Poco distante dal castello, la Cattedrale romanica dedicata all'Assunta è la tappa obbligata di una visita all'insegna della storia e dell'arte, così come il Palazzo Ducale e l'altissima Torre dell'Orologio. Sede delle tombe di due mogli di Federico II - Jolanda di Brienne e Isabella d’Inghilterra – la Cattedrale di Santa Maria Assunta si presenta in stile tardo gotico, dopo l'ultimo restauro datato 1965.

Barletta

Proclamata città d'Arte della Regione Puglia, Barletta ebbe origine in età classica (IV – III sec. a. C.) e fu teatro di molti importanti avvenimenti.

La città riserva ai propri ospiti una serie infinita di mete suggestive. Dal Colosso – imponente statua in cui molti studiosi riconoscono le sembianze di Teodosio II – al Castello con il suo ricchissimo museo civico, dalla Concattedrale di Santa MariaMaggiore - autentico gioiello dell'arte locale - all'antichissimo insediamento di Canne della Battaglia - luogo dell'epica vittoria di Annibale sui Romani – fino alla più recente Pinacoteca De Nittis, che conserva le opere pittoriche di Giuseppe De Nittis (1846-1884) ed ospita importanti mostre di rilievo internazionale.

Un approfondimento particolare merita il castello, edificato in epoca normanna e utilizzato come ricovero per i cavalieri in partenza e in arrivo dalla Terra Santa durante le Crociate. Qui Federico II tenne, nella primavera del 1228, la famosa Dieta in vista della partenza per la sesta Crociata.

Trani

Trani accoglie i suoi visitatori tra le bellezze del porto naturale e di quelle custodite nel maestoso castello federiciano. Esso è senza dubbio una delle fortificazioni più suggestive erette in Puglia da Federico II. Il castello fu teatro delle nozze di Manfredi, figlio di Federico II, ed Elena Comneno, figlia di Michele II Re dell’Epiro. Di raro fascino è anche la Villa Comunale, uno dei giardini sul mare più belli d'Europa e punto di accesso al fortino del porto, dal quale è possibile ammirare la suggestiva Cattedrale di San Nicola Il Pellegrino - datata 1143 e impreziosita da un meraviglioso portale -, le tre absidi della chiesa di Ognissanti e la caratteristica chiesa di Santa Teresa.

Canosa di Puglia

Oltre venti siti archeologici conferiscono alla città di Canosa di Puglia una forte capacità di attrazione su un turismo eterogeneo e internazionale. Tra questi, tutti di epoche diverse, spiccano il Ponte sull'Ofanto, la Basilica di San Leucio, il Battistero di San Giovanni, l'acropoli e numerosi ipogei di epoca pagana.

La Basilica di San Leucio desta particolare interesse in quanto esempio memorabile di architettura paleocristiana. Scoperto nel 1925, è considerato un modello di architettura bizantina, grazie alla presenza originaria di mosaici policromi di notevole spessore artistico.

Canosa è celebre anche per il Mausoleo del principe Boemondo D'Altavilla, principe di Taranto e comandante della Prima Crociata. La struttura a pianta centrale contiene numerose iscrizioni sulla vita di Boemondo, figlio di Roberto il Guiscardo e figura tra le più affascinanti del XII secolo.

Bisceglie

Situata sul mare, è una delle più apprezzate località balneari dell'intera regione. Qui è possibile visitare l'antichissimo dolmen di “La Chianca” e la suggestiva Concattedrale di San Pietro Apostolo con le sue celebri statue dei santi Pietro e Paolo.

Margherita di Savoia

Margherita di Savoia è una delle mete marittime più affollate da un turismo in cerca di benessere e di divertimento. La città è nota anche per le sue Terme e per le saline più grandi d'Europa.

Trinitapoli

Una menzione speciale merita infine Trinitapoli, con l'importantissimo Parco Archeologico degli Ipogei e il Museo Civico, ricco di reperti risalenti al II millennio a.C.